Caso clinico di deficit erettile indotto da tumore cerebrale

meningioma

 

Soggetto maschio di 46 anni, si rivolge all’urologo per deficit erettile. Dopo una accurata visita l’urologo non nota nulla di significativo. L’urologo prescrive pertanto degli esami ormonali al paziente tra cui il dosaggio del testosterone libero e free, FSH, LH, FT3, FT4, Prolattina. Dopo 15 giorni il paziente torna a visita con l’esito degli esami e si denota subito una riduzione del testosterone associata a bassi livelli di FSH ed LH. Il medico urologo propone di eseguire una risonanza magnetica encefalica che mostra una massa che comprime la ghiandola pituitaria in maniera significativa al punto da renderla atrofica. Si decide pertanto di rimuovere chirurgicamente la massa mediante chirurgia, con accesso attraverso la sella turcica. L’esame istologico mostra un meningioma, forma benigna di neoplasia delle meningi. A distanza di 2 mesi dall’intervento il paziente dosa nuovamente gli ormoni sessuali ipofisari con riscontro di bassi livelli di FSH, LH, Testosterone. L’urologo decide di iniziare terapia con LH, FHS analoghi ( fostimon e gonasi). Dopo circa 3 mesi il paziente torna a visita con dosaggio del testosterone normale e normalizzazione della funzione sessuale.

Discussione del caso clinico

L'ipogonadismo maschile è una sindrome clinica causata da androgeni carenza. Si può influenzare negativamente le funzioni multiple di organi e la qualità della vita. Gli androgeni svolgono un ruolo cruciale nella  sviluppo e manutenzione di riproduttivo maschile e sessuale  funzioni. Bassi livelli di androgeni circolanti possono causare  disturbi nello sviluppo sessuale maschile, con conseguente congenita  anomalie del tratto riproduttivo maschile. Più tardi nella vita,  questo può causare la fertilità ridotta, disfunzione sessuale, diminuzione  formazione dei muscoli e la mineralizzazione delle ossa, disturbi di grasso  metabolismo, e disfunzione cognitiva. I livelli di testosterone  diminuiscono come un processo di invecchiamento: segni e sintomi causati  da questo declino può essere considerata una parte normale di invecchiamento.  Tuttavia, bassi livelli di testosterone sono anche associati con diversi  malattie croniche e pazienti sintomatici possono beneficiare  dal trattamento con testosterone.  Androgeni aumenta deficit con l'età; un calo annuo  nel testosterone del 0,4-2,0% circolanti è stato riportato. in  uomini di mezza età, l'incidenza è risultato essere il 6%. È più  prevalente negli uomini più anziani, negli uomini con obesità, quelli con comorbidità,  e negli uomini con uno stato di salute scadente.

Eziologia e forme

L'ipogonadismo maschile può essere classificato in 4 forme:

1. forme primarie caratterizzate da una insufficienza testicolare.

2. forme secondarie caratterizzate da deficit ipotalamo-ipofisi

3. ipogonadismo ad esordio tardivo

4. ipogonadismo maschile a causa di alterazione o assenza dei recettori degli androgeni.

Il tipo di ipogonadismo deve essere differenziati, in quanto questo ha  implicazioni per la valutazione del paziente e del trattamento e consente  identificazione dei pazienti con la salute associati problemi.

Diagnosi di ipogonadismo

La diagnosi di ipogonadismo maschile si basa sulla clinica  sintomi e segni di deficit di androgeni, insieme a livelli costantemente bassi di testosterone sierico. Lo screening di routine per la carenza di testosterone non è indicato.  Tuttavia, la valutazione dovrebbe essere fatta testosterone negli uomini con:

• massa pituitaria, a seguito di radiazioni che coinvolgono il sellare  regione e di altre malattie ipotalamo e sellare  regione.

• malattia renale allo stadio terminale sottoposti ad emodialisi.

• Il trattamento con farmaci che causano la soppressione dei livelli del testosterone di esempio corticosteroidi e oppiacei;

• moderata a grave malattia polmonare ostruttiva cronica;

• Infertilità.

• fratture osteoporosi o basso-trauma.

• virus dell'immunodeficienza umana (HIV) con sarcopenia.

• diabete di tipo 2.

L’ipogonadismo ipogonadotropo (forme secondarie)  può essere causata da alcuni farmaci, ormoni, steroidi anabolizzanti  e da tumori della ghiandola pituitaria. Imaging (TC o RM)  della regione sellare e completa endocrino work-up è  richiesto quando si sospetta un tumore ipofisario.

Trattamento

Lo scopo del trattamento è quello di ripristinare i livelli di testosterone al

range fisiologico e quindi migliorare la qualità del paziente  della vita.

Scelta del trattamento

Terapia sostitutiva di testosterone (TRT) è sicuro ed efficace  e gli agenti sono disponibili come preparazioni per via orale, intramuscolare  iniezioni, e gel transdermico o patch. Nei pazienti con ipogonadismo secondario, anti-estrogeni o  stimolazione ormonale con hCG e FSH o in alternativa GnRH in grado di ripristinare la produzione di testosterone.

I fattori di rischio in trattamento con testosterone

• rapporti di casi e piccoli studi di coorte indicano una possibile  correlazione tra TRT e l'insorgenza del cancro al seno,  ma non vi è ancora una mancanza di una forte evidenza di questa relazione.

• Studi randomizzati e controllati supportano l'ipotesi  TRT che non comporta cambiamenti nella istologia prostatica.  Tuttavia, non ci sono ancora dati disponibili mostrano che a lungo termine  sicurezza prostatica di TRT.

• La terapia con testosterone non è correlato allo sviluppo  di eventi cardiovascolari de novo. Tuttavia, i pazienti con gravi malattie cardiovascolari dovrebbero essere sottoposti a screening prima di tutto  viene avviato un cardiologo prima di TRT.